Termoli, la Finanza sequestra 29mila litri di gasolio di contrabbando proveniente dalla Polonia

TERMOLI. Le Fiamme Gialle di Termoli hanno sottoposto a sequestro un autoarticolato con targa polacca che trasportava 29 cubotti – i c.d. bulk – della capacità di 1000 litri l’uno, contenente gasolio di contrabbando.

All’uscita del casello autostradale di Termoli, i finanzieri della Compagnia di Termoli hanno avvistato il grosso autoarticolato e, nell’ambito dei servizi di intensificazione del controllo economico del territorio al fine di contrastare fenomeni illeciti, lo sottoponevano a controllo.

Il mezzo con targa polacca trasportava prodotti energetici sottoposti ad accisa ma, in realtà, i rapidi controlli avviati dalla Guardia di Finanza permettevano di accertare come la documentazione fiscale esibita, a giustificazione di quel trasporto, risultasse falsa.

I finanzieri quindi procedevano al sequestro dell’autoarticolato, dei bulk e di circa 29000 litri di gasolio di contrabbando, mentre l’autista, un cittadino polacco 53enne, veniva denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Larino per il reato di sottrazione all’accertamento/pagamento dell’accisa sugli oli minerali, nonché per irregolarità sulla circolazione con l’aggravante della transnazionalità.

L’attività testimonia il costante impegno esercitato dalla Fiamme Gialle sul territorio nel contrasto ai traffici illeciti, al fine di garantire che le regole del libero mercato siano sempre tutelate a vantaggio dell’economia legale e trasparente.

Commenti