Stalking, guai per un 50enne molisano: deve stare lontano dall’ex moglie

CAMPOBASSO E PROVINCIA. La Polizia di Stato ha eseguito, nei confronti di un 50enne, pregiudicato e residente in un comune della provincia, una ordinanza di applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla ex coniuge nonché, in generale, qualunque contatto e/o comunicazione con il luogo in cui si venga a trovare la donna.

La misura, adottata dal Gip del tribunale di Campobasso su richiesta del P.M., è scaturita a seguito di una specifica attività di indagine della Squadra Mobile, i cui operatori hanno ricostruito le reiterate condotte persecutorie tenute dall’uomo nei confronti della ex moglie, configuranti il reato di stalking.

Il 50enne infatti – di indole particolarmente violenta e rissosa – nell’arco di due anni (dal 2016 al 2018) ha posto in essere vari atti di natura persecutoria consistenti in continue offese, molestie e minacce gravi, appostamenti e pedinamenti, procurando alla donna un grave stato d’ansia e di paura che ha ingenerato nella stessa un fondato timore per la propria incolumità e quella dei suoi familiari.

Commenti