Rubati soldi e un anello d’oro nella sacrestia, arrestato un 28enne di Larino

LARINO. I Carabinieri della Compagnia di Larino hanno tratto in arresto un 28enne pregiudicato del posto per furto aggravato.

Il giovane è stato sorpreso, ieri pomeriggio, grazie anche alla segnalazione di alcuni cittadini, dai Carabinieri dell’aliquota radiomobile del NORM e da quelli della Stazione di Larino, impegnati nei quotidiani servizi di pattuglia finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati predatori, mentre si allontanava frettolosamente dai locali annessi alla Chiesa “Beata Vergine Maria delle Grazie” sita in piazza dei Frentani a Larino.

Le immediate indagini hanno consentito di accertare che il giovane, poco prima approfittando dell’assenza del parroco impegnato nei festeggiamenti in onore di San Pardo, patrono della Città di Larino, dopo aver divelto diverse porte, si era introdotto, insieme ad un complice, in via di identificazione, nei locali parrocchiali, impossessandosi dei soldi, contenuti in un cassetto della scrivania della Sacrestia, e di un anello in oro.

Bloccato e condotto in caserma, dopo le formalità di rito, è stato dichiarato in arresto per furto aggravato in concorso.

Sul posto sono stati recuperati e sequestrati alcuni arnesi atti allo scasso.
Il giovane è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della Compagnia di Larino in attesa del processo con rito direttissimo.

La refurtiva, al momento, non è stata recuperata e come detto attive sono le indagini per identificare il complice.
Gli atti sono stati inviati alla Procura della Repubblica di Larino che coordina le indagini, affidate magistrato di turno.

Commenti