Ricostruzione post sisma, sbloccati i pagamenti per le imprese

CAMPOBASSO. È stato approvato martedì scorso 28 novembre con determinazione del direttore dell’Agenzia per la Ricostruzione Post Sisma, architetto Manuele Brasiello, l’elenco delle ditte che possono accedere, tramite la Finmolise Spa, al pagamento per i lavori effettuati a seguito del terremoto del 2002.

La misura “Credito alle aziende per anticipi sui lavori di ricostruzione” è diretta a favorire i pagamenti dell’Arps nei confronti delle imprese edili con sede legale e operativa in Molise e aggiudicatarie dei lavori conseguenti al sisma 2002.

“Le 58 imprese interessate possono presentare, quindi, istanza di ammissione allo strumento finanziario, che di fatto accelera le procedure di liquidazione delle somme, direttamente alla Finmolise Spa entro il termine di 15 giorni dalla data di pubblicazione (a decorrere da ieri, 28 novembre 2017)”, dichiara il Consigliere regionale delegato alla ricostruzione Salvatore Ciocca.

L’elenco è stato stilato in base all’ordine cronologico di emissione del certificato di pagamento da parte del direttore dei lavori.

L’importo massimo dell’anticipazione è fissato in 250mila euro. “Sono escluse dallo strumento finanziario tutte quelle imprese che per gli stessi importi e/o fatture hanno già usufruito di altro strumento finanziario anche di carattere privatistico con istituti di credito e sono inefficaci le domande di ammissione presentate alla Finmolise Spa prima della data di pubblicazione della determinazione 704”, conclude Ciocca.

La determina è consultabile nella sezione Albo Pretorio del sito www.arpsmolise.it.

Commenti