Permessi di soggiorno senza comunicazione al siindaco, multe per 135mila euro

La Squadra Mobile nell’ambito di accertamenti a carico di cittadini brasiliani che inoltravano richiesta per il riconoscimento della cittadinanza italiana “iure sanguinis”, avendo gli stessi locato abitazioni dislocate in diversi comuni della provincia, hanno elevato 35 sanzioni a carico dei proprietari delle stesse per aver dato alloggio agli stranieri senza darne comunicazione scritta, entro 48 ore, all’Autorità locale di pubblica sicurezza, in violazione dell’art. 7 del D.Lgs. 286/98.

Inoltre 2 cittadini brasiliani, che conducevano l’attività di un’agenzia di affari per il disbrigo di pratiche amministrative inerenti l’attribuzione della residenza, dei permessi di soggiorno e della cittadinanza “iure sanguinis” a favore di connazionali senza la prescritta comunicazione al sindaco, venivano sanzionati ai sensi degli artt. 115 e 17 bis del TULPS, per un importo complessivo di circa 135.000 euro.

Commenti