Partenza ufficiale del Primo Campionato Italiano Alberghieri d’Italia

TERMOLI. Ore 11.00. Il via ufficiale al Primo Campionato Nazionale della Federazione internazionale di Pasticceria
gelateria e cioccolateria Alberghieri d’Italia.

La cerimonia si apre con puntualità nell’emozione generale, negli applausi all’arrivo dei Campioni del Mondo di pasticceria, tra dirette facebook e inni di
incoraggiamento delle scuole partecipanti.

Fermento, trepidazione ed entusiasmo per un evento nazionale organizzato dall’Istituto Alberghiero Federico di Svevia di Termoli, in una primissima edizione che lascia intendere che di edizioni ce ne saranno ancora tantissime! In una platea numerosissima presenti giornalisti, tecnici del settore, aziende partner, studenti provenienti da tutta Italia, docenti e Dirigenti delle scuole partecipanti.

Ad aprire la cerimonia il Vescovo di Termoli Larino, Monsignor Gianfranco De Luca, che con la benedizione
ha inaugurato la kermesse di ospiti presenti.

La Professoressa Maria Chimisso, dirigente dell’Istituto Alberghiero organizzatore, ha dato il suo benvenuto ufficiale, ricordando e ringraziando l’impegno di tutto lo staff docente che ha prestato la propria collaborazione per la realizzazione dell’evento.

Il sindaco, l’avvocato Angelo Sbrocca, presente, ha rimarcato la disponibilità della città di Termoli di essere un punto di riferimento importante per l’enogastronomia molisana e per il futuro della formazione per le nuove generazioni di Chef e di Pasticcieri.

Nel pubblico anche l’Onorevole Remo Di Giandomenico, dell’Azienda Autonoma Soggiorno e Turismo di Termoli, Il Comandante della Capitaneria di Porto Sirio Faè, la Professoressa Annamaria Zilli, in collegamento Skipe, presidente della Rete Nazionale Istituti Alberghieri d’Italia e Preside dell’Istituto Alberghiero Stringher di Udine.

L’umiltà come ingrediente per fare grandi cose, e la determinazione per raggiungere grandi obiettivi.

Questo il suggerimento sentito del presidente della FIPGC Roberto Lestani, partner dell’evento che ha rimarcato la necessità di vivere le esperienze nella consapevolezza e nella passione per ciò che si vuole fare e diventare.

In chiusura lo Chef Maurizio Santilli, docente dell’Alberghiero Federico di Svevia e Referente Nazionale ed
Internazionale del Comparto Scuola. “Il pasticciere non è solo un produttore di dolci, ma è anche un costruttore di emozioni”.

Commosso il Professor Santilli nell’enunciare la “sua frase” , che racchiude l’intento, la dedizione e la vocazione del vero Pasticciere e dell’Artista in tutte le sue declinazioni, ha
sottolineato il duro lavoro svolto da tutto lo staff e il desiderio di rendere l’evento un volano formativo senza pari per gli studenti degli Istituti Alberghieri.

30 scuole presenti, dal nord al sud dell’Italia, pronte a contendersi il Titolo di Campione d’Italia: Genova, Macerata, Bologna, Cuneo, Roma, Foggia, Bari, Padova, Rovigo, L’Aquila, Giulianova, Altamura, Alba, Jesolo, Udine, Vibo Valenzia, Vittorio Veneto, Teramo, Riolo Terme, Busto Arsizio, Cassino, Castrovillari, Cervia, Ercolano, Lucca, Ortanova, Porto Sant’Elpidio, Villa Santa Maria, Vinchiaturo.

Presente una rappresentativa dell’Alma, scuola internazionale di Cucina di Gualtiero Marchesi, che per la prima volta si fa partner di un Campionato, offrendo ben tre borse di studio ai primi tre Team Classificati.

Walter Masut ed Enrico Nativi, chef dell’Alma in giuria, insieme a Cinzia Iotti (Resp. Nazionale Cake Design), Enrico Casarano (Campione del Mondo FIPGC 2017), Cesare Sciambarruto (delegato provinciale Taranto), Giuseppe Colangelo ( Delegato MIUR), Daniela Carissimo (Delegato Regione Molise FIPGC). Presidente di Giuria Matteo Cutolo, Campione del Mondo FIPGC 2017.

L’appuntamento è alle ore 16,30 con la Prima batteria. 6 scuole partecipanti.

Team composti da due studenti per ogni istituto alberghiero. Tre ore di tempo per realizzare, nelle cucine attrezzate dell’Istituto Alberghiero Federico Di Svevia, una torta moderna nei gusti e nelle tecniche e una creazione artistica fatta di cioccolato, pasta di zucchero o pastigliaccio.

Foggia, Villa santa Maria, Vinchiaturo, Ortanova, Teramo e L’Aquila i primi a sfidarsi. Mousse al torrone, creme al pistacchio e tante altre le proposte che gli studenti hanno messo in campo in questa prima edizione del Campionato Nazionale, portando con se anche i sapori e i colori della propria terra.
Sorprendenti le realizzazioni artistiche in termini di tecnicismi e di simbolismi palesati: non sono mancati collegamenti con la storia dei territori di appartenenza con tanto di fontane, stemmi e colonne; cubi di pastigliaccio lavorato accuratamente in cui l’amore per la pasticceria era espresso in ogni lato come in una bella storia d’amore; sogni nel cassetto in una sfera di cioccolato ben definita; collegamenti al Natale.

Ore 18,45. Sorrisi rilassati, ansie e paure abbandonate, apprezzamenti generali per lo staff e per i componenti della prima batteria.

Una giuria infine soddisfatta del livello dei concorrenti, delle tecniche utilizzate, della creatività, della preparazione generale, della passione e della determinazione percepita durante il pomeriggio.

Ma la gara è appena cominciata…
Ancora 24 scuole nelle giornate del 6 e 7 dicembre… e la competizione continua.

Commenti