Omicidio di Vasto, pena ridotta a Di Lello: da 30 a 20 anni

L’AQUILA. Fabio Di Lello uccise a colpi di pistola Italo D’Elisa, il giovane che aveva investito sua moglie Roberta Smargiassi nel luglio del 2016, la donna morì. Per Di Lello fu un colpo durissimo, la morte della compagna di vita lo turbò profondamente.

In primo grado l’ex calciatore Di Lello fu condannato a 30 anni. Oggi ha ottenuto uno sconto di pena: da 30 a 20 anni. I giudici hanno concesso le attenuanti generiche. L’omicidio avvenne il il 1° febbraio 2017 in viale Perth a Vasto.

La sentenza è della Corte d’Appello de L’Aquila.
Questo caso destò particolare clamore in ambito nazionale. Il giovane D’Elisa era di origini molisane, di Roccavivara.

Commenti