“No ai migranti a Rio Vivo”: centrodestra termolese pronto alle barricate

TERMOLI. Questa mattina in conferenza stampa i consiglieri comunali Basso Antonio Di Brino e Annibale Ciarniello, il coordinatore locale del Nuovo Centrodestra, Christian Zaami e i referenti del territorio basso Molise Nicola Tedesco Anacleto Monti (Noi con Salvini), Luciano Paduano Fioravante (Fratelli D’Italia) e Lorenzo Cristian Valeriani hanno voluto dire “No” al Centro di accoglienza migranti a Rio Vivo Marinelle dopo quello del Modenese. Per dovere di cronaca mancava Forza Italia.

“E’ previsto l’arrivo di 40 extracomunitari al civico n. 162 di Rio Vivo a Termoli, da informazioni richieste al dirigente delle Politiche sociali Vecchiarelli non risultavano comunicazioni fatte al Comune; già esiste – scrivono nella mozione – un centro di accoglienza presso l’ex Hotel Modena sul lungomare Nord; la destinazione del nuovo centro impegnerà un’area del lungomare Sud; sulla precedente struttura vi sono stati problemi igienico-sanitari con ricadute negative sulle attività turistiche, vista anche la disinformazione e l’inerzia di questa amministrazione”.

Con questa mozione si impegna il sindaco anche nella veste di massima autorità sanitaria, ad avviare con immediatezza un serrato confronto con la prefettura, al fine di evitare o comunque delocalizzazione in area più idonea il centro di accoglienza. Chiesto un consiglio comunale straordinario. Di fronte a mancate risposte sono pronti alle barricate.

Commenti