Niccolò Marino spicca il volo: il difensore termolese passa al Crotone

TERMOLI. Le soddisfazioni in casa San Pietro e Paolo non finiscono mai. In questi giorni alla Polisportiva di via Biferno si festeggia il passaggio di Niccolo’ Marino al Crotone. La società del presidente Pasqualino De Filippis lo annuncia con viva soddisfazione augurando a Marino una lunga carriera ricca di soddisfazioni.

Niccolo’ Marino, classe 1999, è l’ennesimo prodotto del San Pietro e Paolo che passa nel calcio che conta. Arrivato bambino a vestire il rossoverde, cinque anni fa dopo essersi messo in mostra con il San Pietro e Paolo è stato al centro di una autentica contesa tra Ascoli e Pescara. Alla fine la spunto’ il Pescara che, nel corso di questi anni, ha saputo imprimere al calciatore la giusta energia e la giusta carica per arrivare a far bene, tant’è che lo scorso anno Niccolo’ Marino ha già disputato il campionato Primavera in biancazzurro.

Classe 1999, Niccolo’ Marino è alto 1,94 metri ed è proprio la sua altezza e le sue attitudini che già da qualche tempo portano i suoi allenatori a fargli fare il passo definitivo in un ruolo strategico del campo.

Nasce come centrocampista e dopo essersi messo in mostra, già dallo scorso anno, sta rivestendo il ruolo di difensore centrale proprio per impartire il ritmo di gioco alla propria linea difensiva. In questo ruolo è stato notato dagli osservatori del Crotone che non hanno voluto farselo sfuggire. E grazie alla mediazione del suo procuratore Ulisse Savini, che ha portato in Italia calciatori del calibro di Icardi e Keità, Niccolo’ Marino già da una settimana è agli ordini del suo nuovo mister Nello Parisi.

Il calciatore ex Foggia ha subito visto del talento puro in Niccolo’ Marino ed è deciso a fargli iniziare il campionato come difensore centrale. Il giocatore termolese è entrato a far parte della società professionistica del Crotone già da una settimana e sabato prossimo scenderà in campo per la prima volta con la maglia rossonera nel primo incontro del campionato Primavera contro il Benevento.

La Polisportiva San Pietro e Paolo continuerà così nella sua opera iniziata tempo fa, per una scuola calcio queste sono le soddisfazioni più attese dopo anni e anni di sacrifici da parte di tutto lo staff.

Commenti