Mutilato dal petardo, ora il cane Peppe sta meglio: ecco la strada per l’adozione

CAMPOBASSO. La storia del cane Peppe ha commosso tutta l’Italia. Il musetto annientato da un petardo è ormai un lontano e triste ricordo. Il cucciolo ha il suo nuovo naso e ora sta molto meglio dopo l’intervento chirurgico.
La ferita si sta pian pian cicatrizzando e omani – come ci dicono dall’associazione protezione animali – arriverà in farmacia uno spray cicatrizzante che velocizzerá ancora di più il processo. Per il momento Peppe mangia pappa umida fatta a polpetta perché con i punti interni sul palato i veterinari vogliono evitare che i croccantini diano fastidio.

È sempre sotto antibiotici, antidolorifici e antidemigeni. Viene inoltre pulito tutti i giorni con cura per evitare che nella parte esposta si formino croste non desiderate.

Inizia il processo di adozione: in tanti hanno scritto all’associazione per adottare Peppe e sarebbe bello che ogni cane sfortunato ricevesse così tante richieste.
L’associazione ha garantito l’impegno a scegliere le persone migliori tra tutte, le più adatte a Peppe e alle sue esigenze.
Hanno fissato dei criteri per candidarsi, dove e come.

1. ADOZIONE SOLO DAL MOLISE IN SU
Come per tutti gli animali di cui ci occupiamo , non consideriamo richieste provenienti dal Sud Italia, flagellato dal randagismo.
Peppe è la testimonianza di quanti cani vaganti possano incappare in incidenti e gente maligna.
Se abitate al sud e ci tenete così tanto ad adottare uno sfortunello, andate nel canile più vicino o rivolgetevi alle associazioni di zona!
Siamo sicuri che troverete il Peppe che fa per voi e lui o lei saprà ringraziarvi per tutta la vita!
2. ADOZIONE CON QUESTIONARIO, CONTROLLI PRE E POST AFFIDO, FIRMA DEI MODULI DI ADOZIONE E DISPONIBILITÀ A RIMANERE IN CONTATTO NEL TEMPO
Niente di più dell’iter che seguiamo per ogni adozione !
3. POSSIBILITÀ PSICOLOGICA E MATERIALE A SEGUIRE PEPPE NEL LUNGO TERMINE
Non sappiamo quali saranno le esigenze mediche di Peppe tra due tre cinque anni. Adottare un cane già di per sé costituisce una spesa importante e la consapevolezza di doversene prendere cura egregiamente per il resto della sua vita. Peppe poi avrà ancora di più bisogno di qualcuno disposto a garantirgli qualsiasi esigenza futura, in termini di cure mediche, monitoraggi, eventuale cibo specifico, etc. Se siete consci di non potergli garantire tali esigenze, facciamo spazio a chi può!
4. DISPONIBILITÀ AD INTRAPRENDERE UN PERCORSO CON EDUCATORE E/O COMPORTAMENTALISTA
Per quanto Peppe stia migliorando molto dal punto di vista psicologico, avrà bisogno che il suo punto di riferimento ossia la sua nuova famiglia sia disposta a farsi consigliare e seguire da un esperto del comportamento canino per aiutarlo a convivere con le sue paure.
Ricordiamo che è un cane traumatizzato, per cui avrà bisogno di un grande aiuto psicologico.
Se avete già esperienza con percorsi educativi o comportamentali o con cani traumatizzati, saremo molto più felici di prendere in considerazione la vostra richiesta di adozione!
5. CONTESTO TRANQUILLO
Non importa se città, paese o luogo periferico. Per Peppe cerchiamo un contesto familiare dove possa vivere sereno, senza cambi repentini di vita, con altri animali possibilmente equilibrati, dove possa sentirsi perfettamente integrato.
Assolutamente NO SOLO FUORI, NO SOLO GIARDINO
Se avrete la possibilità di farlo uscire in un luogo sicuro e recintato tanto meglio , ma solo al guinzaglio o monitorato, almeno all’inizio!
6. AMORE PER TUTTA LA VITA
Peppe vi amerà per sempre e ci aspettiamo che chi lo adotti ricambi altrettanto. Grattatisti professionisti e imboccatori seriali di snack e croccantini saranno ben accetti 😁
Ricordiamo che Peppe non sarà adottabile nell’immediato.
Quando sarà possibile togliere il collare e terminare la terapia antibiotica, Peppe andrà in stallo casalingo e sarà vaccinato e castrato.
In quel periodo continuerà a fare controlli medici per accertarsi di eventuali necessari piccoli interventi per assestare il risultato della sua operazione.

Cerchiamo persone – ci dicono – che oltre a voler amare un cane, siano responsabili e consapevoli!
Per candidarsi all’adozione potete scrivere una breve presentazione, indicando il vostro nome e di dove siete su WHATSAPP a Marialaura 3933868552 oppure via mail a marialaura.apac@outlook.it

Commenti