Misericordia di Termoli: 25 anni di cuore, impegno e dedizione

TERMOLI. Una storia lunga 25 anni, fatta di impegno, dedizione assoluta e professionalità. Compleanno speciale e ricco di eventi quello della Misericordia di Termoli che questa mattina ha aperto i festeggiamenti con un convegno nella sede del quartiere San Pietro alla presenza del governatore Romeo Faletra, del presidente della Regione Paolo Frattura, del sindaco Angelo Sbrocca, del comandante dei carabinieri Fabio Ficuciello, del presidente dell’Ordine dei giornalisti, Antonio Lupo, e del parroco Don Enzo Ronzitti.

“Ci fu la promessa – afferma Faletra – di moltiplicare le misericordie in Molise e così è accaduto San Giuliano, Petrella, Larino, Riccia, Bojano e Campobasso, la promessa è stata mantenuta.

Abbiamo ampliato il raggio di azione del nostro intervento, lo abbiamo fatto prima Termoli, poi in basso Molise, in regione e ora i nostri servizi vanno anche oltre”.

La Misericordia di Termoli negli anni ha realizzato più di 110mila interventi.

“Avevamo promesso – dice Faletra – di costruire la nuova sede e l’abbiamo fatto, si tocca con mano, sono 5mila metri quadri di terreno rinnovabili ogni 99 anni. C’era lo scopo di costruire 18 posto letto per i senza dimora, abbiamo raccolto dei dati e si è capito subito che avevamo bisogno di far pernottare questi ospiti”

Ma presto ci sarà una nuova realtà targata Misericordia e a sostegno dei più poveri. Faletra è grato a tutti i suoi fedelissimi: “Grazie a padre Enzo e ai miei collaboratori perché senza di loro io non sarei nessuno, è a voi che dico grazie – rivolgendosi a tutti i volontari – perché state vicino a me, ma senza di voi non avrei fatto nulla”

“Oggi è un evento importante perché si parla di 25 anni di costituzione, non so se il volontariato è in crisi e ci saranno persone che valuteranno questo tipo di azione ma posso dire con certezza che la Misericordia non è in crisi, è una associazione – ha detto il sindaco Sbrocca – che con abnegazione sta portando avanti il volontariato e sta aiutando le persone e le istituzioni, fa tante attività tra cui quella del trasporto dei malati ma ha sempre aumentato quelle che erano le attività fino ad arrivare ad altre attività come l’emergenza abitativa”

Intervenuto anche il governatore Frattura.

“Da una parte si parla di volontariato in crisi e dall’altra parte di Misericordia che nasce con una mission e allarga le competenze al welfare garantendo in una situazione di oggettiva difficoltà la percentuale di famiglie a rischio di indigenza, quindi più si riesce ad accompagnare l’emergenza insieme più si riesce a dare un segnale forte

Una Misericordia di Termoli straordinariamente presente, non c’è stata occasione in regione e fuori che non ci abbia visto in prima fila e questo fa onore alla misericordia e a tutta la regione Molise”

Sulla necessità di costruire la civiltà dell’amore ha fondando il suo intervento Padre Enzo che ha coinvolto l’intera platea. Tra le iniziative proposte in questa giornata non è mancata la suggestiva sfilata che ha rimbombato tra le strade della città: tutte le auto della Misericordia con le sirene accese ha infiammato Termoli.

 

Commenti