Di Michele (M5S): “Chiediamo il riconteggio delle schede”

Ieri sera Nicolino Di Michele candidato sindaco del Movimento 5 Stelle, arrivato terzo, ha inviato a mezzo pec alla Prefettura di Campobasso, alla Sottocommissione Elettorale circondariale di Termoli e al Comune di Termoli una richiesta di riconteggio di tutte le schede utilizzate per le elezioni del consiglio comunale di Termoli del 26 maggio scorso.
Tale istanza scaturisce dalla necessità politica ma soprattutto etica di fugare ogni dubbio sulla regolarità delle operazioni di voto.

“Noi come M5S, presenti nelle 29 sezioni elettorali con 58 Rappresentanti di Lista, abbiamo purtroppo constatato – scrive Di Michele – disorganizzazione e approssimazione che spesso ha creato tensioni e poca chiarezza nello scrutinio delle schede elettorali. Inoltre ha ingenerato dubbi e spesso recriminazioni.

Poiché crediamo nel lavoro e nell’impegno con spirito di abnegazione, di chi per pochi euro, affronta il servizio nei seggi elettorali, vorremmo che tali cittadini non fossero additati quali responsabili dei fatti accaduti, e per questo, solo un risultato negativo del probabile riconteggio, potrà restituire dignità al lavoro svolto.
Questa campagna elettorale andata avanti nel rispetto totale dell’avversario, negli ultimi giorni ha purtroppo subito ingerenze poco chiare che necessitano di un chiarimemto.
Intanto procediamo con quanto richiesto, successivamente affronteremo anche le questioni poc’anzi trattate.
Attenderemo fiduciosi”.

Commenti