L’ingegnere nucleare col body building nel dna, l’esperienza di Carolina Alfieri

Carolina Alfieri, classe 1981, è santacrocese ma vive a Roma e lavora nei quadri all’Enel, laureata in ingegneria nucleare a Pisa. E fin qui abbastanza normale anche se studi del genere ti pongono a livelli certamente superiori e di prestigio. Poi, quasi per caso, ti capita di vedere un altro genere di curriculum e resti sorpreso, felice e meravigliato anche perché mai potevi immaginare una così bella soddisfazione e provi grande gioia per qualcosa che va oltre e raggiunge livelli di estremo valore. Per chi la conosce come me da sempre è stata una bellissima sorpresa sapere e scoprire che ha raggiunto risultati notevoli ed enormi nella disciplina del Body Building femminile. Questo il palmares:

maggio 2018 – Abano terme – Wabba natural 1^ classificata categoria Shape Trofeo del Santo

giugno 2018 – Gran Prix di Bastia Umbra – NBFI – 1^ classificata categoria Figure

ottobre 2018 – Campionato Italiano NBFI – 2^ classificata categoria Figure

ottobre 2018 – International Open Championship Monaco di Baviera – 1^ classificata categoria Figure Tall

WNBF Germany

17 novembre 2018 WNBF – World Championship Los Angeles – 1^ classificata Figure Tall Amateur – (assegnata la Procard – circuito Professional)

Orgoglio, dunque, per chi attraverso la passione e la fatica ha ottenuto premi e gratificazioni nella disciplina sportiva intrapresa, molto probabilmente solo come semplice passione e tempo libero ma che in seguito è diventata la sua seconda vita e il suo quotidiano. Una disciplina dura, faticosa e difficile che richiede grande applicazione e sudore e che ha portato Carolina Alfieri a gareggiare nei contesti più importanti e prestigiosi del mondo. Un ingegnere nucleare che si dedica al body building non è cosa di tutti i giorni. Molisana poi. Sembra atipico ma è stato così. E per noi di certo è un piacere congratularci con lei e augurarle ancora, se possibile, più importanti e prestigiosi traguardi. Santa Croce di Magliano è fiera dei suoi concittadini che in qualche modo la rappresentano elevando e rafforzando il concetto che solo attraverso simili esempi un territorio ed una comunità si solidificano e valorizzano. A Carolina Alfieri un sincero e sentito complimento e un in bocca al lupo per futuri e importanti traguardi (sia nel lavoro che nello sport).

Pasquale Licursi

Commenti