Il liceo artistico partecipa al progetto “Cinema nella scuola”

TERMOLI. Il mezzo cinematografico è un importante veicolo di cultura e svolge una preziosa funzione educativa.

Il progetto “Interferenze”, proposto da associazioni che promuovono cultura sul territorio (La Casa del Libro, Farheneit libreria, Circolo del cinema La Penna, Kimera CineClub, Antigone,) insieme alla Consulta per le disabilità del Comune e il Centro diurno per i diturbi mentali e la Faced famiglie contro la droga, ha coinvolto le classi del biennio del Liceo Artistico. È stata occasione di incontro, di dialogo e di riflessione sui temi dell’alterità e della relazione. Sono stati proiettati, dal 14 al 18 ottobre, per quattro giorni presso il cinema Sant’Antonio, film che raccontavano di problematiche psico-sociali e alcune esperienze significative al riguardo. I film sono stati: Semus fortes, di M. Giorgi e A. Dardani, Italia 2016; Lars e una ragazza tutta sua, di C. Gillespie, USA 2007; La mia vita da zucchina, di C. Barras, Svizzera-Francia 2016; Almanya – La mia famiglia va in Germania di Y. Samdereli, Germania 2011.

L’esperienza filmica per i ragazzi è accompagnata da riflessioni e approfondimenti e sono stati attivati diversi laboratori didattici che sono ancora in corso nella scuola.

Commenti