La storia di chi combatte contro la leucemia: in piazza le stelle di Natale per sostenere la ricerca

Sono un ragazzo di 33 anni di Termoli che lotta contro la leucemia da 3 anni. La mia storia inizia il 29 novembre 2015 con l’arrivo in ambulanza all’ospedale di Pescara, al reparto di Ematologia. Ho preso subito coscienza di un nuovo mondo caratterizzato dalla sofferenza, dal dolore, dall’incertezza del domani, ma anche da sentimenti e da valori più autentici della vita come l’amore, il coraggio degli altri pazienti, il rispetto dei dottori e degli infermieri. Mia mamma si è trasferita a Pescara ed è stata ospite di Casa AIL, una struttura che ospita i pazienti in cura nel Dipartimento di Ematologia dell’ospedale Santo Spirito e i familiari che li assistono. La battaglia è stata e sarà lunga: soltanto con la positività, un pizzico di follia e tanta pazienza si possono superare grandi difficoltà, ma soprattutto grazie alla Ricerca per la cura delle leucemie,  che io oggi sono ancora qui, a testimoniare quanto sia importante sostenere la raccolta fondi per l’AIL, acquistando le stelle di Natale. Ricordate che ogni malato di leucemia ha la sua buona stella, allora mi raccomando acquistate tante stelle di Natale per illuminare la via della Ricerca!” Michele

I volontari dell’ Ail, Associazione attiva presso il Centro Trasfusionale di Termoli, diretto dal dottor Pasquale Marino, nei giorni 7, 8 e 9 dicembre scenderanno in piazza per offrire le Stelle di Natale, a chi con un contributo minimo di 12 euro, volesse sostenere la Ricerca e l assistenza dei nostri pazienti molisani, nel lungo e faticoso percorso della malattia. I volontari saranno attivi nei comuni di Termoli, Campomarino, Guglionesi, Larino, Montenero, Petacciato, Portocannone, Rotello e Ururi.

Commenti