La afferrano per un braccio e si palpano le parti intime: signora molestata sul cavalcavia di via Duca degli Abruzzi

TERMOLI. Uno sfogo, piuttosto che una denuncia è quello arrivato in redazione da parte di una signora termolese che nel tardo pomeriggio di sabato ha subito una brutta esperienza ai suoi danni. Erano all’incirca le 19,30 ci ha spiegato la donna di 55 anni, quando si era incamminata lungo il cavalcavia che costeggia l’Università di Termoli.

Mentre camminava lungo il ponte ecco che due giovani, sicuramente stranieri, come ha precisato la signora, vedendola arrivare sola hanno cominciato a palparsi nei pantaloni e afferrandola per un braccio l’avrebbero accerchiata. La donna, ci ha spiegato, ha subito iniziato a dimenarsi e a minacciare i due che avrebbe chiamato il marito e i Carabinieri. I due stranieri avrebbero dapprima insistito e poi si sarebbero allontanati alle urla della donna.

Una storia, questa, che la dice lunga sulla questione illuminazione che è carente proprio in quel punto. Tutto avrebbe potuto prendere una brutta piega e i due avrebbero potuto anche violentare la donna. Il monito, allora, va a chi di dovere affinchè ci si attivi nell’immediato per rendere quella strada più sicura, un cavalcavia che tra l’altro è anche molto trafficato con l’arrivo degli studenti universitari che in pieno inverno, già alle 5 di pomeriggio, si ritroveranno nel buio e a temere per la propria incolumità.

Commenti