Impianto di autodemolizione senza autorizzazioni, sequestrata un’area di 2mila mq: 3 denunce

MONTECILFONE. I Carabinieri del Noe di Campobasso coadiuvati dai militari della Stazione Carabinieri di Montecilfone, nell’ambito di verifiche e controlli ambientali sul ciclo dei rifiuti smaltiti e recuperati nella provincia di Campobasso, servizi volti anche a prevenire il grave e attuale fenomeno degli incendi in impianti di trattamento di rifiuti, hanno sequestrato un’area di 2000 mq su cui era stato realizzato abusivamente un impianto di autodemolizione che esercitava in assenza di autorizzazioni ambientali, terreno su cui, peraltro, era gestita una discarica abusiva, per circa 1000 mc di rifiuti speciali costituiti da veicoli fuori uso non bonificati, parti meccaniche derivanti dallo smantellamento degli autoveicoli, pneumatici fuori uso, serbatoi e motori per autotrazione, batterie al piombo esauste, filtri dell’olio, olio motore esausto nonché rifiuti da demolizioni e altro, tutti depositati sul nudo terreno.

I tre gestori dell’impianto sono stati denunciati alla competente Autorità Giudiziaria per i reati di gestione illecita di rifiuti pericolosi e non pericolosi, per la realizzazione di una discarica abusiva e di tre manufatti in assenza di autorizzazione urbanistica.

Commenti