Giochi Spaziali, protagonisti gli studenti dell’Artistico di Termoli

TERMOLI. Secondo ed ultimo appuntamento per i ragazzi della terza classe (indirizzo architettura e ambiente) con “Giochi Spaziali-Workshop di architettura mobile”; un progetto a cura del liceo artistico “B.Jacovitti” e del collettivo “Modus” di Roma.

Conoscenza, raccolta ed impiego strutturale di un materiale locale e a costo zero come l’arundo donax (canna comune) sono tra le fasi del workshop, volto alla progettazione e costruzione di strutture spaziali, allo scopo di realizzare installazioni all’interno del parco comunale di Termoli, a metà strada tra architettura e land art.

Commenti