Gemellaggio, proseguono gli incontri istituzionali con i referenti dell’Economia e Turismo della città di Pompano

POMPANO BEACH. Proseguono gli incontri istituzionali del sindaco Sbrocca con i referenti dei settori economici e culturali della città di Pompano.

Il 5 novembre la delegazione termolese è stata accolta presso il Comune di Pompano dall’Economic Development Manager,Christopher J. Clemens.

Mr. Clemens ha illustrato alla delegazione tutti i recenti investimenti economici fatti nella città di Pompano che conta oltre 131 mila residenti, circa 6 milioni di persone nella tri-county area, circa 8 chilometri di spiaggia, oltre 73 chilometri quadrati di area industriale.

In quest’ultima, secondo quanto riportato da Mr.Clement, sono insediate moltissime tipologie diaziende e imprese che vengono attratte, principalmente, dai servizi: 3 aeroporti internazionali (Miami, Fort Lauderdale, PalmBeach) che distano solo un’ora d’auto, un air park a Pompano, la vicinanza dell’autostrada I – 95 egli innesti per le autostrade della Florida e due linee ferroviarie.

L’Economic Development Manager si è mostrato molto interessato a conoscere le caratteristiche economiche del Molise e in particolare dell’area industriale di Termoli. Il sindaco di Termoli e la delegazione hanno parlato a lungo dell’economia locale basata sulla manifattura e l’agroalimentare e, per quanto concerne Termoli, si è discusso anche dell’insediamento del Nucleo industriale.

“Confrontandosi con il manager Mr. Clement – ha dichiarato il sindaco Sbrocca – è apparso evidente che il potere attrattivo dell’area industriale di Termoli è costituito dalla posizione strategica, centro Italia e costa Adriatica, e soprattutto dalle infrastrutture e la facilità dei collegamenti con il resto d’Italia e l’estero: tre aeroporti nelle vicinanze (Pescara, Napoli e Bari),il collegamento ferroviario con treni rapidi per le principali città d’Italia e la stazione nel centro cittadino, l’ingresso l’ingresso dell’autostradaA14, tra i principali snodi viari italiani, che dista solo pochi chilometri dall’area industriale e dal centro della città”.

Molto interesse è stato mostrato dal manager americano al comparto agroalimentare molisano: le produzioni di vino e olio del basso Molise che solo in piccola parte sono già distribuite in Florida, potrebbero avere un grande potenziale di vendita negli Stati Uniti.

Moltissimi sono infatti i vantaggi delle imprese che scelgono di aprire nell’area industriale diPompano, tra questi una serie di esenzioni dalle tasse relative all’export o prodotti di manifattura, sui consumi di elettricità e sull’uso di materiali riutilizzabili.

Dopo l’incontro con il manager Clement, il sindaco Sbrocca è stato accolto dalla manager del Tourism Marketing, Lidia Gorzelany, che ha fatto un’ampia panoramica di quali siano le principali attrattive turistiche della città di Pompano, basata su un turismo principalmente destinato a famiglie con bambini. Ampie spiagge e la nuova riqualificazione del lungomare, hanno favorito ulteriormente l’incoming di questa tipologia di turismo.

Negli ultimi anni, secondo quanto riferito dalla manager, a Pompano si sta promuovendo un nuovo tipo di turismo dedicato al diving e agli amanti delle immersioni. Pur di rendere attrattivi i fondali oceanici, grazie ad un progetto che ha visto la compartecipazione tra enti pubblici e privati, sono state fatte affondare due navi così da creare relitti che migliaia di sub all’anno adesso possono visitare.
Recentemente è stato creato un altro percorso artistico: l’artista Denis McDonald’s ha creato statue di sirene e sono state posizionate sui fondali e, in una nuova zona, vicino il faro di Pompano, è previsto un ulteriore progetto di parco divertimenti subacqueo.

Il sindaco Sbocca ha descritto le caratteristiche delle spiagge e del mare termolese e il progetto della Costa dei Delfini che ha suscitato un notevole interesse nell’interlocutrice. Altra grande attrattiva è risultata essere la distanza breve che unisce la costa del Molise ai paesi collinari dell’interno e alle montagne molisane oltre che l’incredibile varietà e la qualità del cibo molisano e dei prodotti locali quali olio, vino e latticini.

La manager Gorzelany, appassionata di vini italiani, ha già richiesto un tour dei principali produttori di vini molisani quando, nell’ottobre 2019 una delegazione istituzionale di Pompano verrà in visita a Termoli ed il sindaco Sbrocca si è detto ben lieto di guidare gli americani nel viaggio alla scoperta delle bellezze molisane.

Commenti