Una folla di gente saluta don Ulisse Marinucci in Cattedrale: lungo applauso all’uscita del feretro

TERMOLI. Una bara semplice e don Ulisse Marinucci vestito degli abiti del sacramento. Una folla di gente e tante commozione. E’ stato oggi, 2 gennaio 2017, l’ultimo saluto al sacerdote 44enne stroncato da un infarto nel tardo pomeriggio del 31 dicembre.

Prima dei funerali solenni che si sono tenuti in Cattedrale alle 11, l’ultimo viaggio di don Ulisse ha toccato anche il Carmelo, la parrocchia nel quale era parroco da ormai 4 anni. Una comunità termolese ancora sconvolta dall’accaduto, ancora ferita per la perdita di quel pastore buono che aveva saputo farsi volere bene da tutti. Era servo dei poveri, aveva vissuto l’esperienza drammatica del post terremoto di San Giuliano divenendo parroco di quella comunità e poi era tornato a Termoli, città che amava e che gli aveva dato i natali.

E i termolesi lo amavano a sua volta. Anche monsignor D’Ambrosio, ex vescovo della diocesi di Termoli-Larino, ha voluto rendergli omaggio con un ultimo saluto attraverso una lettera.

Commenti