Festival del sarà: cibo, salute e turismo. E poi cantano Caputo e Baccini

Riflessioni a voce alta con menti illuminate per comprendere la rotta sulla quale si sta dirigendo la società occidentale.

24-25-26 luglio 2017 – Piazza Duomo, Termoli – ore 21.00 (in caso di pioggia presso la sala consiliare del Comune di Termoli)

Terza serata
26 luglio

Ore 21 – Cibo, Salute, Turismo: quale nuovo paradigma di sostenibilità per gli stili di vita urbani? Il modello Molise.

Il cibo ha conquistato ogni spazio dell’immaginario collettivo, divenendo da semplice elemento essenziale per la sussistenza a contenitore di mille altri significati culturali, sociali ed economici. Nelle moderne società urbane il rapporto fra consumo di cibo e la sua manipolazione fino a pochi anni fa era stato del tutto eliminato. Oggi, invece, grazie alla costante vetrina televisiva offerta a chef e aspiranti tali è esploso il desiderio di riscoprire la qualità delle produzioni e le tecniche per rendere il semplice prodotto agricolo eccellenza gastronomica. Questa sera si cercherà di comprendere come il cibo può divenire il volano per costruire una società più attenta agli aspetti salutari da un lato e turistici dall’altro. Partendo da un modello, quello del Molise, che grazie alla sua lentezza nel seguire i cicli economici, in modo paradossali è in anticipo rispetto alle nuove tendenze ora imposte dal mercato. Ne parleremo con chef stellati, esperti di marketing turistico e di agroalimentare, imprenditori del food e rappresentanti delle istituzioni.

Interviene – Paolo Frattura – Presidente Regione Molise

Tavola Rotonda
Niko Romito – Chef Reale 3 stelle Michelin
Mauro Rosati – Direttore Generale Qualivita
Giuliano Gallini – Direttore Marketing strategico CIR food
Rossella Ferro – Direttore Marketing La Molisana
Josep Ejarque- AD Four Tourism
modera Antonello Barone – direttore kcomunicazione

A seguire Concerto Caputo / Baccini
Sergio Caputo e Francesco Baccini – a seguito dell’uscita dell’album ed in attesa del tour che si svolgerà in autunno-inverno sotto la sigla “The SWING BROTHERS”, si esibiscono ora anche in coppia – mettendosi sotto il riflettore con un piano e una chitarra, e con le loro storie piene di ironia; un viaggio attraverso 30 anni di musica, di retroscena inediti e paradossi. Un “RECITAL”, insomma, di due grandi della musica italiana che sanno raccontarsi e salire sul palco senza veli, in un “botta e risposta” di successi cari al pubblico. Come in uno show televisivo dove i due mattatori si conducono l’un l’altro, lo spettacolo promette momenti di grande divertimento, dialogo col pubblico e anche di grandi emozioni – dato il susseguirsi delle loro canzoni che sono entrate nella storia della musica.

Commenti