Depuratore, il M5S: “Va dismesso al più presto per ridare dignità al borgo antico della città”

“Sul depuratore del porto il Movimento 5 Stelle Molise ha raccolto le preoccupazioni dei cittadini di Termoli e ha portato la discussione in Consiglio regionale”. Inizia così la nota della portavoce in Consiglio regionale Patrizia Manzo in merito all’ultima azione in Aula sul depuratore di Termoli.

“Una cosa è certa-si legge- tutti erano a conoscenza delle gravi problematiche, evidenziate dall’Arpa, di un depuratore che va dismesso al più presto per ridare dignità al borgo antico della città.

A tal fine, nell’accordo di programma quadro firmato tra Regione, ministero dell’Ambiente e Agenzia di coesione, sono previsti un milione e novecentomila euro per portare a regime il depuratore di Pantano Basso.

Nel frattempo il Consiglio regionale ha sollecitato il sindaco Sbrocca ad accelerare gli interventi previsti per la rottura del tubo di scarico.

Inoltre la Regione intensificherà i controlli, rendendoli settimanali, sulle acque di balneazione in particolare per il lido Cala Sveva e per il lido Anna. Ad ogni modo non ci fermiamo qui: stiamo valutando ogni altra possibile azione presso gli organi competenti”.

Commenti