Dal Castello Svevo un ‘belvedere’: escrementi che galleggiano e macchia marrone. La segnalazione dei termolesi indignati

TERMOLI. Segnalazioni con tanto di foto esplicative in allegato sono quelle giunte nella giornata di ieri da più cittadini termolesi che proprio in quella prima, vera, giornata di caldo e sole di ieri che maggio ci ha regalato hanno potuto ‘ammirare’ con i propri occhi l’oscenità al di sotto delle mura del castello Svevo.

Non solo lo scarico rotto del depuratore che creava intorno alla zona quella ‘chiazza’ marrone, ma a galleggiare erano proprio escrementi umani fotografati e postati anche su Facebook. L’ironia dei termolesi non è tardata ad arrivare e i commenti non solo ai post ma anche alle segnalazioni da noi ricevute sono state forti, cariche di rammarico e di delusione.

“Possibile che a ridosso della stagione estiva si debba assistere a questo scempio?”; “Dove porteremo quest’anno i bambini al mare?”. E poi giù sulla bandiera blu consegnata a Termoli.

Commenti