Il consulente Petrosino assolto, Sbrocca: “Tutto nella legalità”

TERMOLI. Oggi 7 marzo 2017 il Tribunale di Larino, nella persona del giudice D’Agnone, ha assolto Donato Petrosino, difeso dagli avvocati Nicolino Cristoforo e Erminio Roberti, dalle accuse avanzate dalla Procura della Repubblica di Larino a seguito di un esposto querela a firma di alcuni consiglieri di minoranza tra cui, in primis, il consigliere Di Brino e il consigliere Di Michele.

Entrambi i consiglieri, per diversi mesi, hanno accusato Petrosino nella figura di consulente e l’amministrazione Sbrocca a mezzo stampa, conferenze e azioni plateali quali l’incatenamento di Di Michele davanti al municipio.

“L’azione dell’amministrazione è stata legittima e trasparente – ha dichiarato il sindaco Sbrocca – quanto calunniosi sono stati gli atteggiamenti e le azioni poste in essere da chi ha voluto strumentalizzare per fini politici una vicenda che non aveva nulla di illegale. Il tribunale ha ripristinato la verità e torno a ringraziare il dott. Petrosino a cui rinnovo la qualifica di galantuomo per l’attività che ha svolto, che sta svolgendo e che svolgerà.

Ancora una volta – aggiunge Sbroccato – qualche consigliere di minoranza utilizza strumenti quali le querele a meri fini politici, strumenti che però poi gli si rivolgono contro ad effetto boomerang”.

Commenti

CHIUDI
CLOSE