Per comprare un’auto falsificano i documenti d’identità e tentano di truffare una società finanziaria: 2 denunce

BASSO MOLISE. La Polizia di Stato ha denunciato alla competente Autorità Giudiziaria C.E., di anni 71, e P.A., di anni 42, entrambi residenti in provincia, per i reati, continuati ed in concorso, di tentata truffa, possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi, sostituzione di persona, circonvenzione di persone incapaci.

L’attività investigativa condotta dalla DIGOS ha consentito di accertare che il 71enne – ex funzionario regionale già tratto in arresto alcuni anni fa da personale del medesimo Ufficio di Polizia – aveva escogitato, unitamente al titolare di una concessionaria di Termoli, una vera e propria truffa in danno di una società finanziaria della provincia di Campobasso, finalizzata all’acquisto di un’automobile, poi rivenduta ad un ignaro acquirente della provincia di Foggia.

I due infatti, approfittando della buona fede e della fragilità emotiva di una persona anziana del posto che versa in grave stato di indigenza, sono riusciti a falsificarne i documenti di identità e, sostituendosi ad essa, hanno acquistato a suo nome un’utilitaria mediante finanziamento, tentando così di frodare la società finanziaria che ha erogato il prestito.
L’intervento degli agenti della DIGOS ha consentito di scongiurare la truffa, sia ai danni della finanziaria che della persona anziana, consentendo di ricostruire la vicenda negli esatti termini.
I due denunciati dovranno ora rispondere in giudizio dei reati contestati.

Commenti