Colletorto, il lunedì in Albis a Santa Maria di Laureto: in tanti rinnovano la tradizione

Un appuntamento immancabile quello del lunedì in Albis a Santa Maria di Laureto. In tanti hanno raggiunto a piedi o in macchina la collina che sorge a poca distanza dal paese per rinnovare la devozione alla Madonna e condividere una giornata all’insegna della fraternità. Il suono della campana della cappella ha richiamato numerosi pellegrini giunti anche da fuori regione tra colletortesi che vivono fuori, amici e comitive. Tanti ricordi dell’infanzia che si rispolverano e resistono al tempo. Il programma ha previsto la santa messa celebrata dal parroco, padre Vincenzo Bencivenga e, a seguire, la suggestiva processione tra gli oliveti con la statua della Vergine portata in spalla dalle donne mariane accompagnata da canti e preghiere. Al termine il sacerdote ha impartito la benedizione dei campi per un buon auspicio del raccolto e per ogni bene e poi la benedizione dei bambini con il dono della medaglietta benedetta che riporta l’effige della Madonna miracolosa. Tante emozioni e preghiere in un via vai continuo alla statua della Vergine per accendere una candela e sostare in silenzio. Al momento fondante, quello religioso e devozionale, si associa quello della convivialità. Il classico panino con la porchetta o il torcinello di Peda, giocattoli, palloni e foto di rito. Nel pomeriggio le comitive si sono radunate intorno alla collina per la scampagnata, affollando l’area naturalistica oppure riaprendo masserie o, ancora, prendendo posto negli agriturismi. Una giornata di serenità e spensieratezza che rinsalda anche l’appartenenza al paese e le origini per le nuove generazioni. Il video della messa integrale e della processione sono disponibili sulla pagina Facebook parrocchiale del Vita Nostra.

Commenti