Cinquanta studenti incantati dalla natura alla Foce del Trigno

Conoscenza della biodiversità, del territorio, delle bellezze che la Natura può offrire è questa la lezione che
Stefano Taglioli, Patrizia Travaglini e Luigi Lucchese hanno cercato di inculcare ai giovani studenti delle classi seconde medie di Montenero di Bisaccia, questa mattina presso la foce del Trigno.

Con il progetto “Crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva” avviato con i volontari di Ambiente Basso Molise gli Insegnanti e gli studenti stanno effettuando un percorso di conoscenza del proprio territorio e di diffusione di una cultura dell’ambiente.

Il bisogno di un contatto con la natura è innato e quindi è importante che si dia una giusta risposta a questa esigenza aumentando nel contempo la diffusione di cultura sul mondo naturale.

Nel rapporto con la natura è indispensabile l’esperienza diretta per stabilire un legame profondo e duraturo
per adottare comportamenti rispettosi e responsabili
Ma in Molise è diverso, le aree che dovrebbero essere tutelate non lo sono e le richieste dei Cittadini della protezione della Natura e la creazione di riserve naturali vengono sistematicamente ignorate dagli organi preposti. Da oltre due anni, Associazioni, Cittadini e Comuni aspettano una risposta sulla istituzione della Riserva Naturale della Foce del Trigno, dalla Regione Molise. Ad oggi nessuna risposta.
Allora ci si chiede: ma se il Molise non esiste come può esistere un Consiglio Regionale?

Commenti