“Chiamati a una vita bella”: domenica pomeriggio l’incontro al Crocifisso con i genitori e il fratello di Carlotta Nobile

Domenica 12 maggio 2019 la Chiesa celebra la 56esima Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni, dal tema “Come se vedessero l’invisibile”(Evangelii Gaudium 150). Per tale occasione il Centro Diocesano Vocazioni “La Sorgente” di Termoli-Larino invita i giovani e non solo a partecipare a un significativo incontro di riflessione e preghiera nel quale si avrà il dono di ascoltare la testimonianza dei genitori e del fratello di Carlotta Nobile (Benevento 1988 – 2013; www.carlottanobile.it) scelta dal Sinodo dei Vescovi sui “Giovani, la fede e il discernimento vocazionale”, come giovane testimone, insieme a tanti altri beati. L’incontro si svolgerà domenica 12 maggio 2019 nella Chiesa di Gesù Crocifisso di Termoli alle ore 17.30.

Carlotta è la “santa della porta accanto”. Una vita bella, appassionata, tesa alla ricerca del vero e del bello in tutte le sue forme: storica dell’arte, violinista di successo, direttrice artistica, blogger, scrittrice, educata ad una fede tradizionale, ma vissuta tra i giovani “lontani” dalla chiesa, non era parte di un gruppo ecclesiale, di un movimento o di un’associazione cattolica, eppure ha vissuto “come se vedesse l’invisibile” cercando sempre di andare “oltre”, fino a quando, durante la malattia scopre la fede, la serenità e la gioia di sentirsi figlia amata dal Padre!

E così , ascoltando la prima omelia di Papa Francesco che invita i giovani ad “abbracciare la croce e seguire Gesù”, comprende tutto e compie la sua missione sino alla fine.

Un’occasione da non perdere per fare incontrare tanti giovani con “Carlotta”, attraverso la testimonianza dei genitori e del fratello, giovane universitario.

Commenti