Blitz dei Nas, sequestrati 180 quintali di conserve alimentari: sigilli a un deposito

BASSO MOLISE. Nell’ambito dei controlli della sicurezza alimentare, il NAS di Campobasso, operante sull’intero territorio regionale e coordinato dal Comandante Luogotenente Mario Di Vito, a seguito di ispezione, ha proceduto alla chiusura del deposito di un’industria conserviera dell’area del Basso Molise perché interessato da gravi carenze igienico-sanitarie e strutturali.

Nella circostanza i militari hanno proceduto a porre sotto sequestro amministrativo circa 180 quintali di conserve alimentari perché prive di documentazione attinente la rintracciabilità e l’effettiva nazione di provenienza.

Sempre nell’ambito dei controlli sulla produzione e commercializzazione delle conserve alimentari, il NAS ha deferito il titolare di una ditta della provincia di Campobasso per frode in commercio poiché utilizzava etichette su confezioni di prodotti sott’olio con indicazioni ingannevoli riguardanti il luogo di produzione.

Anche in questo caso sono stati posti sotto sequestro e ritirati dal mercato le confezioni non regolari.

Commenti