Benvenuta Giulia: il centro di accoglienza festeggia la prima nascita tra i migranti

CAMPOLIETO. Giorni, settimane in cammino e una pericolosa traversata in mare hanno accompagnato la gravidanza di Marie Bernadette, giovane camerunense accolta insieme ad altri stranieri nel Centro di Prima Accoglienza ‘Il Tratturo’, gestito dalla Cooperativa Sociale Senis Hospes, che dallo scorso giugno ha aperto le porte ai migranti a Campolieto.

Giulia, di 3.750 kg, è nata il 4 gennaio nel reparto neonatale dell’Ospedale Cardarelli di Campobasso.

Come segno di riconoscimento la mamma ha scelto per la bimba un nome italiano, per ringraziare quanti hanno dato lei un aiuto dall’arrivo in Italia fino alla nascita della bambina e per ringraziare la grande professionalità del personale del Centro che le hanno riservato disponibilità e comprensione trovandosi da poco inserita nella realtà italiana.

E’ la prima bambina a venire alla luce nel centro di accoglienza e di sicuro Giulia allieterà la vita del Centro.

Commenti