Aut Aut Festival, successo per Aldo Cazzullo al Macte

TERMOLI. Termina tra gli applausi del pubblico termolese l’edizione winter dell’Aut Aut Festival, rassegna culturale dedicata agli autori ideata e curata dal Comune di Termoli.

A chiudere il ciclo dei tre eventi legati alle festività natalizie (il prmo con i disegnatori, Danilo Sarchione e Ratiger, il secondo con i Calcicavallo F.C.) è stato il giornalista del ‘Corriere della Sera’ Aldo Cazzullo che ieri, 6 gennaio 2018, al Macte ha presentato il suo ultimo libro ‘Metti via quel cellulare’.

La presentazione del libro e la lettura di alcuni brani da parte della giornalista Valentina Fauzia e dello stesso Cazzullo, sono stati spunto di riflessione su diverse tematiche di attualità.

Si è discusso di web e, naturalmente di smartphone, di come i nuovi media siano entrati a far parte delle dinamiche familiari e le abbiano inevitabilmente trasformate. Il doppio punto di vista, quello dell’autore da un lato e quello dei suoi figli Rossana e Francesco dall’altro, ha donato alla platea una panoramica completa e sempre bilanciata di quella che è l’attualità; quindi se da un lato la generazione dell’autore contesta l’isolamento dei figli sempre chini sul telefono, dall’altro i ragazzi espongono al padre tutte le virtù e le possibilità offerte dalla rete.

Non sono mancati i passaggi relativi alle fake news e alla politica internazionale di Macron e Trump, i riferimenti alle star del web che ‘nonostante i numeri dei click non saranno ricordate in futuro come una poesia di Montale o una sinfonia di Beethoven diretta da Claudio Abbado’.

In conclusione il giornalista del Corriere della Sera ha spiegato che dal confronto con i suoi figli, e quindi con la nuova generazione, è emerso chiaramente che l’uso della rete è utile in diversi ambiti e nelle nostre vite ma allo stesso tempo è importante che siano gli umani a possedere la tecnologia e non viceversa, quindi l’auspicio è quello di usare strumenti e nuove tecnologie sempre con un approccio lucido e critico.

Il pubblico in sala attento e interessato ha dimostrato entusiasmo e seguito gli excursus nella storia e nell’attualità che il giornalista Cazzullo ha fatto nel rispondere alle domande poste da Valentina Fauzia. La giornalista, come di consueto negli incontri dell’Aut Aut Festival, ha chiesto all’autore di lasciare ai presenti un aut aut che serva da monito o un ‘consiglio per rendere migliori le nostre vite’ e Aldo Cazzullo ha risposto sorridendo &Mettete via quel cellulare&.

Al termine dell’incontro moltissime persone si sono messe in fila per conoscere e complimentarsi con l’autore che volentieri si è sottoposto al consueto rito del firmacopie.

I ringraziamenti per la realizzazione dell’Aut Aut Festival vanno all’amministrazione comunale e al Sindaco Angelo Sbrocca, a tutte le persone della struttura comunale settore Turismo e Cultura, al delegato alla Cultura Michele Macchiagodena, alla libreria Fahrenheit e al service Prolive Rental Company.

Commenti